Pagine

domenica 4 novembre 2012

Missione Lucca Games 2012


Venerdì è stata la giornata che come ogni anno dedico a visitare Lucca Games. Ammetto di non essere molto interessato alla parte comics, per cui ho passato la maggior parte della giornata al padiglione Carducci. Nella foto il "bottino" degli acquisti alla fiera. Ho deciso di dedicare alla recensione dei volumi che vedete nella foto  una serie di prossimi articoli specifici, quello che mi interessa in questo è fare alcune considerazioni sulle mie impressioni.

Prima di tutto il pubblico: moltissima gente presso gli stand e ovunque fuori per le strade. Di meno mi sono sembrati quelli che acquistavano. Inutile ribadire che la crisi morde e tutti siamo più attenti nelle spese.
Veniamo ai GDR, di anno in anno il loro 'peso specifico' all'interno dello spazio games diventa sempre minore purtroppo. Oramai la parte del leone tocca ai videogiochi, settore che ,crisi a parte, riesce ancora a tirare e gli stand presenti a Lucca ne sono la prova evidente. A seguire l'immancabile Magic e i giochi da tavolo. Tutto sommato il mercato del gioco 'intelligente' sembra essere piuttosto in buona salute. I grossi editori/distributori dedicano ai GDR ormai soltanto una piccola parte dei loro cataloghi. Esempio per tutti Giochi Uniti, che sebbene e detenga licenze importanti quali Pathfinder, Coc, l'Unico Anello, ha dedicato uno spazio limitato del suo enorme stand al GDR.

Se questo mi ha lasciato sulle prime con un pochino di amaro in bocca, devo ammettere anche che facendo una riflessione più attenta, la situazione del mondo GDR mi sembra migliore (o persino molto nigliore) di quanto non sembrerebbe a prima vista.

Non mancano nuovi editori (Acchiappasogni con Destino Oscuro per esempio) e quelli di sempre non sono rimasti a guardare ed hanno presentato delle novità (Autori Cialtroni con MiniRock).

E' ancora troppo presto per un bilancio definitivo, ma insomma credo tutto sommato non ci si possa lamentare troppo anche considerando la situazione generale.